Hai delle domande?

Home informazioni aero-right Creazione Trucchi e Suggerimenti aero-right Perchè la mia campagna è “Sotto Revisione”?

Perchè la mia campagna è “Sotto Revisione”?

Creazione Trucchi e Suggerimenti Aggiornato il Agosto 21, 2019

Quando invii una campagna email, questa viene scansionata dal team di supporto di Benchmark Email. Le email vengono verificate per individuare eventuale contenuto vietato o linguaggio che potrebbero essere valutato in modo negativo dai filtri anti-spam.

Questo viene fatto con il fine di proteggere sia la reputazione di Benchmark Email che quella del mittente, oltre a garantire un alto tasso di consegna. Potresti anche ricevere una notifica da parte nostra se la tua campagna email risulta “Non approvata” o se abbiamo bisogno di maggiori informazioni per procedere con l’approvazione.

Qui di seguito puoi trovare alcuni dei casi in cui la campagna può avere come status “Sotto revisione” o “Non approvata”:

 

1) Parole chiavi sospette:Se la tua campagna parla di istituti bancari e/o finanziari, o se richiede informazioni come login e/o password. Questa è una tecnica utilizzata comunemente dai phisher e molti ISP possono classificare tale email come spam. Questo non significa necessariamente che la tua email mira a truffare gli iscritti. Tuttavia, abbiamo bisogno di effettuare un controllo minuzioso.

 

Soluzione: Elimina questo tipo di parole dalla campagna.

 

2) La campagna email non ha alcun tipo di testo:Il tuo messaggio contiene solo un’immagine e potrebbe essere classificato come spam dai principali ISP. Se si utilizza un programma di modifica delle immagini (ad esempio Photoshop) per progettare la campagna, in questo caso l’email verrà visualizzata come un’unica immagine (il testo all’interno dell’immagine non viene letto separatamente). I filtri antispam non leggono l’immagine grande e le email che non possono essere lette vengono bloccate. Inoltre, la maggior parte dei programmi di posta elettronica (come Outlook) nascondono automaticamente le immagini dalle email, in questo modo l’utente decide se visualizzarle o meno. La campagna risulterà come un messaggio in bianco.

 

Soluzione: Benchmark Email sconsiglia vivamente di inviare email che contengono solo una singola immagine. Ti consigliamo di includere una versione testuale della tua email.

 

3) Testo di default dei modelli: Per impostazione predefinita, tutti i nostri modelli di email hanno contenuti di testo predefiniti. Come utente, devi sostituire quel contenuto con il tuo. A volte gli utenti si dimenticano di sostituire alcune righe. È possibile che un destinatario non gradisca questo contenuto incomprensibile e di conseguenza classifica la tua email come spam, danneggiando la tua deliverability (e reputazione).

 

 

Soluzione: Ripassa con attenzione la tua intera campagna email e verifica se hai sostituito tutto il testo predefinito. Inoltre, assicurati che la “versione testuale” della tua email non contenga contenuti predefiniti.

 

4) URL abbreviate: Le URL abbreviate non sono consentite nelle campagne email. Queste hanno un solo host, quando si invia una URL abbreviata in una campagna email, si aggiunge volontariamente la reputazione dell’host. Se questo è in black list o è segnalato, anche la tua reputazione e campagna ne risentiranno. Anche se non è colpa tua!

 

Soluzione: Se hai utilizzato una URL abbreviata, ti basta creare una copia dell’email ed eliminare la URL dalla campagna, anche nella versione solo testo.

 

5) Tasso di spam alto:Se il nostro sistema anti-spam rileva un tasso elevato. È importante chiarire che questo non significa che noi riteniamo che la tua campagna non sia buona o sia da considerare spam. I filtri antispam incrociano determinate frasi e valutano le email in base alla frequenza con cui appaiono queste frasi, parole e caratteristiche. Frasi come “Acquista ora” o “Non perdere”. Ci sono degli argomenti che vengono catalogati come spam dai filtri, questi sono alcuni esempi:

 

  • Offerte farmaceutiche
  • Metodi per perdere peso
  • Sistemi per diventare “ricchi”
  • Servizi per adulti
  • Scommesse

Soluzione:

  • Non scrivere tutto in maiuscolo, soprattutto nel soggetto dell’email.
  • Evita una punteggiatura eccessiva e la sostituzione delle parole con simboli.
  • Un giusto bilanciamento tra immagini e testo.
  • Fai coincidere la versione HTML con la versione testuale, è possibile che perdi un po’ più di tempo, ma questo ti aiuta con i clienti che hanno disattivato la ricezione in HTML delle campagne.
  • Non copiare e incollare direttamente l’HTML, soprattutto da Microsoft Word.

Modifica questi punti critici per poter procedere con l’invio della tua campagna. In questo modo potrai bypassare la verifica del nostro sistema.

Se ti servono ulteriori delucidazioni non esitare a contattarci via LiveChat o Email.

Hai trovato la risposta alla tua domanda?
1 2

Non hai trovato quello che cercavi?

Crea un ticket

Vedi storico dei ticket